News

Cultura e Tradizione


Uzanze e tradizioni uzbeki

Molto probabilmente, chiunque abbia familiarità con la seguente collocazione: in accordo con i riti di ospitalità. In un certo senso riflette uno dei più antichi e apprezzati tradizioni che è sopravvissuto fino al nostro tempo. Ai vecchi tempi, pero` tra i popoli d'Oriente, compresi uzbeki, ospitalità era un dovere in termini di standard di vita e della morale.

Sulla partenza per un viaggio, un viaggiatore si trovò spesso in ambiente ostile della natura. Ma ciò che lo consolava la speranza che nel villaggio più vicino ed anche nella tenda isolata di un nomade sarà fornito a lui con un riparo, cibo e calore.

Umiliare qualcuno o darlo cattiva ricezione, e` incompatibile con le tradizioni che significava a disonorare la famiglia, villaggio, e clan. La tradizione ha ordinato di essere ospitali anche ad un nemico. Antico proverbio dice: "L'ospitalità è valutata piu` superiore a quello di coraggio."

Attualmente i principi di ospitalità trasformati in tradizioni buone e utili che aiutano alle persone nei loro contatti e comportamenti. Alcuni di questi principi espressono in forma aforistica: "E' meglio arrivare in tempo che presto" "Chi invita qualcuno a cena dovrebbe pensarci anche di pernottamento".

Il popolo uzbeko di solito hanno grandi famiglie costituite di alcune generazioni. In queste famiglie il rispetto verso gli anziani è una tradizione. Certa linea di condotta si osserva nei rapporti tra uomini e donne. Così saluto agitando le mani è consentito solo tra gli uomini. Mentre stringe la mano, di regola, si consiglia di mostrare interesse per la salute di ciascuno e il progresso personale. E' consuetudine di salutare le donne con un leggero inchino ponendo la mano destra sul cuore.

Declinare l'invito per il pranzo la cena o di essere in ritardo è considerato piuttosto maleducato. Di solito gli ospiti arrivano con souvenir per i padroni di casa e dolci per i bambini. Entrando nella casa si dovrebbe togliere le scarpe. Secondo la tradizione gli uomini e le donne devono sedersi ai tavoli diversi, ma questa tradizione ha il supporto in assoluto solamente nelle zone rurali. Il capo della famiglia si offre i posti a sedere agli ospiti, agli ospiti più apprezzati offre i posti più lontano dall’ingresso. Dopo, il più anziano tra i presenti alla festa legge una breve di preghiera per questa casa ospitale, il padrone di casa offre ai suoi ospiti la tazza di tè tradizionale seguendo la festa.

Tradizioni e usanze del popolo uzbeco che vivendo sul bivio della Via della Seta stati formati all'interno di molti secoli come il risultato di interazione di rituali zoroastriani dei sogdiani e di battriani e le tradizioni delle tribù nomadiche con certo impatto delle tradizioni islamiche e riti stabiliti dal Corano in periodo successivo.

Il ruolo specifico nella vita di uzbechi viene data alle usanze connesse con la nascita e l'educazione dei figli, il matrimonio e la commemorazione dei parenti defunti. Un matrimonio è preceduta da cerimonia di fidanzamento – "Fatiha Tuy". Nel giorno stabilito gli ospiti vengono a casa della ragazza che è stata proposta. Dopo i pronubi annunciano lo scopo della loro visita il rito "Non sindirish" - "Rottura di pane" viene riformato e sara` fissato il giorno di matrimonio. I parenti della sposa danno regali ai loro omologhi sul lato dello sposo. Da questo momento i giovani si sono considerati i fidanzati.

Nozze nella vita degli uzbeki è di grande importanza ed è celebrato con una particolare solennità. Si compone di una serie di cerimonie che deve essere eseguita senza guasti. Nella famiglia della sposa i suoi genitori vestono lo sposo con Sarpo – l'abito di nozze. Dopo mullah (prete musulmano) legge preghiera per gli sposi e li dichiara marito e moglie, i giovani di solito vanno a ZAGS - Ufficio per la registrazione anagrafica ufficiale del matrimonio, integrando così il matrimonio di fronte a Dio con quella del volto delle persone.

L'attributo obbligatorio di un matrimonio è tavola di festa con più ospiti. Duecento o trecento ospiti alla festa di matrimonio è considerato un fenomeno tipico. Come regalo per la giovane coppia i genitori dello sposo dovrebbero fornire gli sposi con una casa o un appartamento separato per vivere, mentre i genitori della sposa devono arredarla e di fornire tutto ciò che la giovane coppia potrebbe avere bisogno durante i primi anni della loro vita sposata. Naturalmente, tutto questo non costa poco, ma in questi casi chi si preoccupa per i soldi.

Il culmine della  cerimonia di matrimonio per la sposa è lasciare la casa dei suoi genitori per la casa del suo sposo. In alcune zone dell'Uzbekistan è rimasto anche l'antico rito di purificazione che risale alla tradizione zoroastriana, quando il giovane coppia cammina intorno al fuoco tre volte prima che lo sposo porta la sposa nella casa sua.

La mattina seguente, dopo la festa di nozze il rito "Kelin Salomi" – la ricezione della sposa nella sua nuova famiglia deve essere eseguita. I genitori dello sposo, i suoi parenti ed amici danno i regali per la sposa e lei saluta a tutti con profondo inchino.

Tale importante evento nella vita della giovane famiglia come la nascita il bambino èd accompagnato con la celebrazione rituale " Beshik Tui" - "La festa di culla di legno". Al quarantesimo giorno dopo la nacsita di bambino o bambina i parenti della giovane madre portano culla – beshik, riccamente decorato e tutto ciò che è necessario per il neonato, così anche portano come avvolto in tovaglia focaccine al forno, dolci e giocattoli. Secondo la tradizione, mentre gli ospiti stanno intrattenendo, nella stanza del bambino la donna piu` anziana esegue il rito della fasciatura del bambino e mettere prima volta nella culla – beshik. Il rito termina con la cerimonia di mostrare bambino al pubblico prima volta. Gli ospiti invitati si riuniscono intorno alla culla, che si disperdono con dolci e zucchero al bambino desiderando la felicità e il progressoper il suo futuro.

La nascita di bambino maschio porta alla famiglia una vera e propria esaltazione e di responsabilità. Prima che il bambino raggiunge l'età di nove anni, è necessario eseguire antico rito santificato islamico della circoncisione – khatna qilish o sunnat toyi. Prima dell’inizio della cerimonia gli anziani leggono alcuni versetti del Corano e sara` servito tavolo di festa. Gli anziani benedicono il ragazzino e gli danno i regali. Finalmente arriva il punto culminante della cerimonia, quando appare uno stallone decorato con una bella imbracatura e nastri; il ragazzo è seduto su di stallone; e tutti gli ospiti cominciano ad augurarlo di crescere un uomo sano e cavaliere coraggioso.

Il funerale e commemorazione per i morti sono anche presenti nel codice di norme di vita. Due volte, in venti giorni e in un anno dopo la morte, organizzano pasto funebre. Al mattino, subito dopo la preghiera del mattino sara` servita il plov (il piatto principale nazionale). La cerimonia dura un'ora e mezza, due ore. Mentre si mangia i presenti alla cerimonia di commemorano il defunto e leggono sure dal Corano.

Tutti questi eventi importanti nella vita di una famiglia uzbeka avvengono con l'aiuto e la partecipazione diretta dei membri mahallya. Mahallya è una comunità di vicini di casa che si basa sulla piena indipendenza e autogoverno con lo scopo di condurre attività congiunte e prestare assistenza reciproca. Makhalla come unità strutturale esiste dai secoli e in origine era un tipo di commercio - comitato sindacale degli artigiani. Gestione viene eseguito da comitato comunitario mahallya e viene eletto nel corso della riunione comune dei residenti. Makhalla prende specificamente cura di organizzazione e la disposizione dei matrimoni, funerali, commemorazione, e il rito della circoncisione.

Makhallya in un certo senso è l'organizzazione autoportante che soddisfa i requisiti spirituali e corporali urgenti dei cittadini. Praticamente in ogni makhalla funzionano ci choikhona - casa da tè, negozio di barbiere, e spesso c'è una moschea per servire la comunità. Il venerdì, invece, gli uomini visitano una moschea cattedrale per eseguire la preghiera comune – juma namaz.

Per tutto questo, makhallya non solo un'associazione di mutuo soccorso. La comunità ha un ampio spettro di ruoli, tra cui ai quelli di loro vigilanza ed educazione. Bambini in makhallya crescono sotto la supervisione di tutta la comunità e avendo educazione sempre in uno spirito di rispetto e di obbedienza alle persone anziane. Comunità osserva anche l'antica tradizione del mutuo soccorso - khashar. Molte mani rendono il lavoro più facile. Così i residenti volontariamente e senza pagamento aiutano ai vicini per costruire una casa, di organizzare una festa di nozze o plov di commemorazione, per migliorare le condizioni della quartiere.

Makhallya agisce come un sostenitore delle usanze popolari e tradizioni. Senza nessun ragione si può dire che il popolo nasce e vive a makhallya, e quando muore mahallya amministra l'estrema unzione per lui.


ENGLISH FRANCAIS ITALIANO РУССКИЙ DEUTSCH

Uzbekistan Hotels

Hotel Uzbekistan


Sgl: $ 50 Tw: $ 70

Grand Mir Hotel


Sgl: $ 120 Tw: $ 150

Miran International Hotel


Sgl: $ 150 Tw: $ 170

Central Asia Tours

Hotel in Asia centrale

Useful Links
The Governmental portal of the Republic of Uzbekistan
Ministry of Foreign Affairs
National Company "Uzbekistan Airways"
National company "Uzbektourizm"
APTA - Association of Private Tourism Agencies